Professionista - Contrib. Minimo
Clicca qui per ingrandire l' immagine

Nel caso di un professionista che appartenga al nuovo regime dei contribuenti minimi, per la fatturazione resta valido quanto detto per un normale professionista che abbia optato per il regime ordinario (vedi pagina dedicata) con l'eccezione che non dovrà essere calcolata ed applicata l'IVA.

Dovrà invece essere aggiunta in calce l'apposita frase che rimanda alla normativa istitutiva del regime dei Minimi, nonché la marca da bollo da € 2,00 (nell'ipotesi di compenso superiore ad € 77,47)

 

Importante novità del nuovo regime dei minimi: non deve più essere inserita in fattura la ritenuta d'acconto.

 

Facciamo l'esempio di un contribuente minimo con propria cassa di appartenenza:

 


 

Qualora il contribuente sia iscritto alla Gestione Separata, la fattura, non dovendo più calcolare la ritenuta d'acconto, sarà del tutto identica alla precedente, eccezion fatta per l'aliquota del C.a.p. che sarà del 4%.

 


 


torna in alto
Questo sito utilizza cookies per memorizzare alcune informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito ed altri ci aiutano a migliorare l’esperienza degli utenti. Leggi la nostra informativa sulla cookie policy. Cliccando su "OK" acconsenti all'uso di questi cookies.