Medici in Specializzazione
Clicca qui per ingrandire l' immagine

 

Inquadramento fiscale -

Il trattamento economico percepito dal medico in formazione specialistica in relazione al contratto in oggetto è esente dall’imposta sul reddito delle persone fisiche. L’art. 41 del D.l. 17 agosto 1999, n. 368, decreto espressamente richiamato all’art. 7 del contratto in parola come normativa applicabile per quanto non espressamente previsto dallo stesso, dispone infatti che “il trattamento economico è assoggettato alle disposizioni di cui all’art. 4 della legge 13 agosto 1984, n. 476”.

Per effetto di detto richiamo normativo è quindi possibile assimilare l’inquadramento fiscale del reddito in oggetto a quanto previsto per le borse di studio, e pertanto prevederne una completa esenzione fiscale.

Per quanto sopra, il medico in formazione specialistica non dovrà dichiarare il reddito percepito e, qualora ne sussistano i presupposti, potrà essere considerato fiscalmente a carico dei familiari.

Il criterio generale per poter considerare un familiare fiscalmente a carico è che questo abbia percepito nel corso dell’anno un reddito non superiore a € 2.840,51. Per il computo di tale limite vanno tuttavia considerati esclusivamente i “redditi tassabili” ed alcune tipologie precise di redditi esclusi espressamente previsti dalle istruzioni di Unico Persone Fisiche.

Il reddito percepito per effetto del contratto di formazione specialistica pertanto, essendo come detto un reddito esente, e non essendo tuttavia ricompresso nell’elenco di cui sopra, non concorre alla formazione del tetto massimo di € 2.840,51.

- Obblighi contributivi

Secondo quanto disposto dal co. 2 dell’art. 6 del contratto di formazione specialistica ai fini previdenziali il medico è iscritto alla Gestione Separata Inps; a tale iscrizione dovrà provvedere il medico mediante la compilazione dell’apposito modulo.

L’aliquota contributiva ordinaria prevista per gli iscritti alla Gestione Separata per il 2008 è pari al 24,72% del reddito conseguito.

Come previsto dal co. 1 dell’art. 6 del contratto in oggetto il trattamento economico corrisposto al medico in formazione specialistica è comprensivo di detti oneri contributivi e quindi, in dettaglio, sia della quota dei 2/3 a carico dell’Università sia della quota di 1/3 a carico del medico.

Secondo le regole generali il versamento di detti oneri è operato dal committente.


torna in alto
Questo sito utilizza cookies per memorizzare alcune informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito ed altri ci aiutano a migliorare l’esperienza degli utenti. Leggi la nostra informativa sulla cookie policy. Cliccando su "OK" acconsenti all'uso di questi cookies.